Call: 3933865235 | Email: info@dna7akashico.it

Divenire consapevoli di chi si e' e della Coscienza del Se'

Il Karma


Domanda ai Maestri Ascesi inerente il Karma

Domanda: potreste spiegarci il concetto di karma? Ho sentito che oggi il karma non esiste più, ma d’altra parte sul nostro piano temporale si uccide ancora. Potreste dire qualcosa in proposito?

Maestro asceso Kuthumi

Karma significa che tutto quello che avete praticato sotto forma di violenza in un’esistenza passata, anche un delitto, lo vivrete successivamente in un’altra vita, sempre sotto forma di violenza. La causa produce quindi un effetto. In questo caso si tratta di una legge dell’universo duale che dice: “raccoglierete ciò che avrete seminato”.

Ora le cose stanno così: sul vostro piano temporale, come in tutti gli altri, si trovano persone con diverse età animiche. Attenti a non confondere l’età animica con il processo di invecchiamento che si verifica sulla Terra. L’età animica si misura in base al numero di incarnazioni.Ci sono persone giovani che si comportano in maniera molto saggia rispetto alla loro età e ci sono persone anziane che agiscono come adolescenti.

Vi abbiamo già spiegato che l’anima ha qualcosa di analogo a una fase di apprendimento e di gioco.

Desidera mettersi alla prova in modo avventuroso nel mondo materiale e a mano a mano che procede con le incarnazioni questo le riesce sempre meglio.

E poi entra in una fase in cui desidera sperimentare quanto e` brava, perfetta, in che misura e`in grado di manipolare e mettere fuori gioco i propri simili.

Cerca con determinazione il punto di rottura della corda che ha teso con i suoi giochi di potere.

In questa età mentale si arricchisce senza ritegno e attribuisce grande importanza all’esercizio del potere sugli altri.

Così facendo si irretisce sempre più in una rete di bugie e intrighi tessuta da lei stessa e può cacciarsi a tal punto nei guai da finire per uccidere, per paura che il suo castello di menzogne crolli o anche per odio.

Sul piano animico avviene un accordo fra vittima e carnefice.

Quest’ultimo non afferra quindi qualcuno a caso, come sembra a voi. Spesso le vittime sono un po’ più avanti nella loro evoluzione rispetto ai carnefici: in una vita precedente hanno ucciso qualcuno e ora vogliono provare cosa significhi essere una vittima.

E’ un’opportunità di estinguere il karma, ma questo non vuol dire che debba necessariamente sempre succedere allo stesso modo. Molti scelgono di pareggiare il karma in modo positivo mettendosi al servizio degli altri, sacrificandosi per loro.

Volete sapere come funziona il karma sul vostro piano temporale?

Quando le anime hanno superato la “fase selvaggia”, i loro errori sono meno contrassegnati dalla violenza. Nel corso del processo di maturazione il karma cambia quindi forma.

Sul vostro piano temporale ci sono moltissimi individui che non hanno più bisogno di questa esperienza di “pareggiamento”.

I “crimini minori” vengono pareggiati subito.

La nuova e più sottile forma di karma e ` costituita da reati contro la proprietà, intrighi, calunnie e una gran quantità di giochi di potere verbali. Più i crimini diventano raffinati, più rapide sono la retroazione e la contropartita.

Perciò, se in questa vita derubate qualcuno, non dovete aspettare la prossima perché

avvenga il rovesciamento: verrete derubati in questa! Se sentite la necessità di far fare brutta figura agli altri, deriderli o batterli in un duello verbale, questo verrà fatto pure a voi.

Quando avrete capito questo principio di causa ed effetto, entrerete in un ciclo in cui sfaccetterete e levigherete il vostro diamante interiore con un comportamento diverso, una comunicazione sincera, pensieri chiari e una forte presa di coscienza.

Allora diventerete più nobili nel vostro essere, e per questo occorrono alcune incarnazioni.

Sì, nel vostro livello temporale sono ormai pochi quelli che ancora si trovano nella fase evolutiva che prevede l’esplicitazione sul piano fisico del gioco vittima-carnefice.

Costoro se ne stanno andando a poco a poco. In un gran numero di persone il karma non viene più trasferito nella vita successiva: ne sperimentano gli effetti immediatamente.

A questo punto desideriamo aggiungere qualcosa.

Sul vostro piano temporale ci sono alcune persone che civettano inutilmente con questo concetto e se lo tengono buono, che si pavoneggiano con la parola karma come se fosse un ventaglio, nonostante il karma legato alle loro incarnazioni passate si sia estinto da tempo. Si tengono ben strette a questo concetto per non assumersi il proprio potere. Il karma serve loro da stampella per restarsene tranquille nella loro mentalità di vittime.

Eccovi un esempio: alcune persone sono entrate in rapporti di dipendenza e si sono messe sotto la tutela di altri, adducendo come scusa che quello sia il loro karma.

Prendono le cose come vengono e non si impegnano minimamente per effettuare anche un solo piccolo cambiamento.

In realtà si richiederebbe loro di prendere coscienza della propria energia e porre dei limiti agli altri. Ma, invece di farlo, civettano con il loro karma, perché è molto meno faticoso.

Ho risposto alla vostra domanda?

Maestro Asceso Kathumi

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *