Call: 3933865235 | Email: info@dna7akashico.it

Divenire consapevoli di chi si e' e della Coscienza del Se'

COSTELLAZIONI FAMILIARI COMPLETE IN 10 GIORNI: Uscire dal Karma Familiare.


COSTELLAZIONI FAMILIARI COMPLETE IN 10 GIORNI: Uscire dal Karma Familiare.

Come portare armonia dentro di noi e liberare i vincoli

che ci siamo generati o che abbiamo scelto di vivere?

Connessione con il mio Spirito Guida.
 
Risposta:
 
È tempo di sciogliere.
 
Vorrei dire attraverso il perdono
 
Tutti coloro che hanno fatto parte della tua vita che hanno avuto un’importanza nella tua vita sono con te.
 
Non che come individualità essi siano aggrappati a te, frammenti del loro essere, sono vicini per risonanza.
 
Questo vale per chi è vivo sulla terra e per chi è vivo altrove
 
E quello che davvero puoi fare è riconoscere questa presenza, con gratitudine.
 
Accettare ciò che è.
 
Ovvero, che tu sei parte del tutto come ogni altra espressione di vita.
 
Questo ti rende grande
 
Allarga il tuo respiro perché ti rende chiaro che non vi sono colpe ne’ per te ne’ per altri.
 
Tutti obbediamo a leggi di natura che non si basano sul buono, ma sul bello.
 
E vi è grande bellezza nel ritrovare in te frammenti di chi ti ha preceduto e anche di chi sarebbe potuto venire dopo ed ha preso altre vie, ma anche di chi ti è stato affianco e ha con te condiviso l’utero è tua madre per un poco.
 
Non vi sono colpe
 
È questa la chiave
 
Chi fa sacrificio di se, sta assecondando le leggi, e chi beneficia di quel sacrificio sta assecondando le leggi.
 
E la vita non è sopprimibile in alcun modo.
 
………………………. §§§§§§§§§ ……………………………
 
 
 
Quindi e’ bene agire col perdonare NOI stessi.
Per cio’ che si e’ fatto, per cio’ che non si e’ fatto e per tutti gli incontri d’anima che abbiamo scelto di avere.
 
Ognuno di noi e’ chiamato a sciogliere legami antichi con i nostri AVI e con le persone che hanno avuto a che fare col nostro percorso.
 
Quindi come fare?
Vi dico il mio sistema, il mio metodo.
 Premessa:
Nel nostro mondo, quello delle persone viventi, abbiamo a che fare con delle rappresentazioni fisiche, come i genitori, i fratelli i nonni i compagni gli amici ecc.
In questa dimensione noi affrontiamo la morte.
La morte dei nostri parenti, dei nostri cari
Ma se ci riflettete, in realta’ essendo anime, esse sono immortali.
Ed esse vivono a prescindere dove siano in quale dimensione e in quale sia la loro nuova incarnazione.
Quindi occorre spostarci sul loro piano dimensionale, che certamente non e’ la nostra 3° dimensione.
Occorre un atto di VISUALIZZAZIONE.
Ed occorre fare uno spostamento di luogo.
E quindi saremo noi ad entrare in una nuova dimensione.
Allora serve proprio un COMANDO.
Una azione. O meglio un Cancello che apre e che chiuda quella dimensione.
Voi naturalmente potete immaginare il CANCELLO nel vostro miglior modo possibile-
Al di la’ del cancello c’e’ lo spazio dedicato a far riunire energeticamente le anime.
Questo e’ uno spazio sacro, uno spazio amorevole e potete vederlo come un prato verdissimo ed un cielo azzurro-
Quindi siete entrati dal cancello e vi trovate in questo luogo pieno di pace e serenità.
Alla vostra sinistra, incontrate vostra madre (e ricordatevi che in questo momento e’ all’anima di vostra madre che parlate)
Potete vedere gli occhi felici e il sorriso, vi abbracciate e se pote fate un brindisi, un cin cin e passate a vostro padre.
Stessa azione con vostro padre e poi passate ai nonni.
Poi se avete fratelli, compagni, figli.
Poi a tutte le persone (vive o mancanti) con le quali avete avuto rapporti felici o distruttivi.
Sentite l’amore crescere dentro di voi, ed il senso di completezza e di pianto che puo’ arrivare ed essere travolgente, ma liberatorio.
Non ha importanza che vi dimentichiate qualcuno, o che secondo voi era meglio non mettere…
Abbandonate la mente.
La vostra anima sa con quali altre anime avete conti aperti.
Lasciate che sia lei a guidarvi.
 Avete un rapporto difficile, con un vostro ex, avete rancori, odi, senso di vendetta verso qualcuno?
Ebbene quella o quelle persone sono ora come anime davanti a voi e come nel gioco delle parti capite che a livello animico esse sono vostre compagne, che non ce’ piu’ motivo di odio o rancore, e tuto era li solo per aiutarvi a capire cosa vuol dire amore per se stessi.
ECCO LA PAROLA MAGICA: AMORE PER SE STESSI,  quello che avete invece nascosto, celato, tolto a voi ed ha generato quei conflitti.
Quando avete terminato con le persone di questa incarnazione, potete girarvi alla vostra destra.
Visualizzate un tavolo in legno immenso, con una moltitudine di persone a voi sconosciute.
Chi sono esse?
Ragionate un attimo.
Voi avete ricevuto il DNA di vostra madre e di vostro padre.

Ma vostro padre e vostra madre lo hanno ricevuto da un altro padre (vostro nonno) e da un altra madre (vostra nonna) e cosi’a ritroso nei tempi dei tempi sino alla prima incarnazione al primo DNA.

Voi siete connessi energeticamente a quel DNA come le maglie di una catena infinita.

Ecco che siete al cospetto dei vostri avi.
Avi che hanno vissuto in epoche diverse dalla vostra, dove fare i figli era un obbligo, dove le donne avevano il potere inferiore ad un animale, ove hanno sperimentato qualsiasi azione qualsiasi frustrazione qualsiasi sofferenza che ah indotto a catalizzarsi nel loro DNA determinate indormazioni che oggi possono essere attive in voi.
Allora vediamo che ci sono avi che hanno maledetto i flgli ed hanno detto che bambine non sarebbero piu’ nate e che se fossero nate sarebbero ….
Oppure che la ricchezza ha portato piu’ sofferenza nella loro vita tanto da maledirla e non volerla piu’ vedere. ecc.
Ed ecco allora che come si dice anche oggi, LE COLPE DEI PADRI RICADONO SUI FIGLI.
Tutto e’ il DNA.
Tutto e’ manifestazione del DNA.
Voi siete la sommatoria di tutti i DNA.
Quindi fatta questa riflessione come ci rapportiamo a loro?
Fate cosi’:
Immaginatevi prima di rivolgervi a loro una semplice incarnazione.
Una persona che ha fatto 5 anni di guerra ed aha visto uccisi, deturpati, sfracellati i suoi compagni i suoi amici.
Che ha vissuto per anni di stenti, di fame di freddo.
Che l’unico pensiero era sono  vivo o morto?
Che ha dovuto uccidere per non essere ucciso. Immaginatevi VOI nelle stesse condizioni. Oppure immaginatevi ad Auschwitz essere morti dopo anni di stenti in campo di tortura, oppure di aver perso figli e moglie durante una guerra tribale, ecc.
Ora pensate con amore… potete voi giudicare il loro vissuto?
Potette voi ERGERVI a giudici? Potete voi immaginare una incarnazione che non sia da ONORARE e RISPETTARE?
Se pensate che potete giudicare, allora uscite dal cancello, non siete ancora pronti per fare questa azione di riconciliazione.
Se invece avete capito quanta sofferenza possono avere vissuto i vostri avi, allora siete pronti ad ONORARLI, RISPETTARLI, ma anche di chiedere con FERMEZZA, che tutto il loro vissuto sia riportato nelle loro anime, e che voi siate finalmente liberi dalle loro ripercussioni energetiche.
Quindi, sentite dentro il loro dolore, sentite dentro il loro amore per voi. E poi uscite dla cancello e chiudetelo alle vostre spalle e tonate alla vostra vita,
Riflettete sulle sensazioni che provate, riflette sulle emzioni che si sono generate, riflettete sul senso di leggerezza che dopo eventualmente sperimentate.
 
Fatelo piu’ volte ma SOLO QUANDO SIETE DISPONIBILI a fare un azione AMOREVOLE PER VOI.
Questa azione e’ generata dall’amore , trasformata dall’amore e terminata con l’amore.
Attenti alla vostra mente, che vi portera’ le difficolta’ davanti a voi…
Non ne sono capace
Non riesco a visualizzare
la mia mente e’ attiva e non lascia lo spazio per…
ecc.
ecc.
Capite che questi sono solo orpelli della mente.
Se vedete che la vostra mente non e’ disponibile, fate prima un esercizio per calmarla.
Se volete posso insegnarvene alcuni.
In ogni caso…
Fatelo col cuore
Fatelo per voi
Fatelo per ONORARE chi vi ha permesso di esser chi siete oggi, grazie ai loro cromosomi al loro DNA.
Fino a quante volte deve essere fatto?
Finche’ non capita qualcosa che e’ diverso dalla vostra volonta’!!!
Se avete capito e’ un esercizio che puo’ durare al massimo 5 minuti.
Entro dal cancello, guardo a sinistra, e vedo: madre padre, sorelle fratelli cugini cognati zie, vecchi amori e vecchi rancori e bambini non nati ecc.
Li vedo sorridenti e felici uno per uno, che li abbraccio o brindo e’ un gesto di unione…
Poi passo a destra ai miei avi.
Penso ad una vita difficile, ad una vita sofferta e la sento come se l’avessi vissuta io. Rendo a loro onore e rispetto e formulo la mia richiesta. Che le vostre azioni siano solo responsabilità’ vostra, liberatemi dalle vostre energie con tutto l’amore dell’universo.
Esco dal cancello e lo chiudo.
Lo faccio finche’ non cambia qualcosa che non dipenda dalla mia volonta’.
A diverse persone e’ successo che sia la madre sia il padre abbiano detto loro qualcosa di identico.
Ma comunque qualcosa che accade e che e’ diverso dal vostro iter.
Qualche indicazione:
Non parlate con loro,
Non chiedete cose
Non state a fare conversazioni.
Quello e’ la Mente.
Il cuore agisce.
La mente parla.
Il cuore emette energia trasformatrice e parla alle anime
La mente vuole solo sapere e vuole risposte razionali.
Quando lo capite lo fate nella modalita’ perfetta.
E ricordate.
Tutte le incarnazioni sono attive ora.
Tutte le anime vivono ora
Tutto si svolge ora.
Ma tutto puo’ cambiare ora.
E se cambi il tuo passato, stai cambiando il tuo presente, ma hai gia’ cambiato il tuo futuro.
Anche quello dei tuoi figli, se ne hai.
Di certo hai cambiato tutti i rapporti in essere con te anima adesso.
Buon cambiamento.
ObyWan
Puoi farti aiutare anche nella visualizzazione.
Se vuoi, se non riesci, se ti risulta difficile, chiamami e ti aiuterò.
Richiesta Servizi

Richiesta Servizi

Conferme obbligatorie. *
Print Friendly, PDF & Email

Tutti gli Articoli